Kosovo, mostra fotografica e convegno alla Craffonara (Trentino, 24 febbraio 2015)

FullSizeRender

E’ stata inaugurata nella sala della galleria civica “Craffonara” la mostra fotografica “Il Miracolo degli Occhi – L’ostinata ricerca di un istante”, il felice risultato di un workshop fotografico tenuto da Monika Bulaj nell’agosto 2013 all’interno dell’enclave serba di Velika Hoca in Kosovo e Metohija. Uno sguardo fotografico, uno sguardo di bambini di comunità diverse, quella serba e quella albanese che a distanza di 15 anni dalla fine del conflitto non sono ancora riuscite a trovare una convivenza pacifica. La mostra nasce proprio da un laboratorio fotografico tenuto per questi ragazzi, grazie alle donazioni di alcune macchine fotografiche. “Il Miracolo degli Occhi”, con circa 100 scatti vuole opporsi a questo isolamento, per dare una speranza ai bambini serbi e albanesi. La mostra si arricchisce di una sezione dedicata alla storia recente del Kosovo, alle sue ricchezze culturali e alle opere di solidarietà internazionale e cooperazione che le associazioni organizzatrici – Love onlusAmici di Decani – sostengono sul territorio. L’associazione Love è stata fondata dal rivano Fabio Franceschini nel 2011 e si occupa di diversi progetti umanitari. Oggi si terrà anche un convegno, “Kosovo e Metochia: tra speranza ed enclavi” e si parlerà della regione balcanica a 15 anni dalla fine del conflitto. Interverranno l’autrice della mostra Monika Bulaj, il tenente colonnello Michele Salvo, membro delle forze internazionali in Kosovo e padre Andrej Sajc, protettore del seminario di Prizren. La mostra resta aperta fino al 28 febbraio dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. Ingresso alla mostra libero e gratuito, così come la partecipazione al convengo, previa prenotazione al 3357022607oppure mandando una email a beloverevolution@gmail.com. (d.t.)

 

 

 

Footer