Camion Solidale 2.0

Riva del Garda, 3 dicembre 2013 8:10 – (BeLoveRevolution) – Ha fatto tappa ieri a Trento il nuovo trasporto solidale per le minoranze in Kosovo e Metochia. Salpato dall’Albania la scorsa settimana l’articolato organizzato dall’associazione “Amici di Decani” è arrivato a Pordenone sabato 30 dove si sono raccolti i primi aiuti e lunedì di buon’ora è ripartito alla volta di Trento per caricare il materiale in dismissione dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari.

«Sono stati caricati letti, comodini, armadi, carrelli e barelle – ha dichiarato Fabio Franceschini – che saranno destinati agli ambulatori e le strutture ospedaliere di Kosovo, così da migliorare notevolmente l’offerta sanitaria di molte aree».

Il trasporto dei beni in Kosovo, è diventato una delle maggiori difficoltà, che il donatore italiano deve affrontare nel tentativo di aiutare le minoranze serbe della regione e l’aver potuto contare su due trasporti, di successo, a così breve distanza l’uno dall’altro è da considerarsi un evento straordinario che, si auspicano gli organizzatori, possa però divenire un appuntamento fisso, magari due volte l’anno.

«La partecipazione e l’entusiasmo che abbiamo incontrato in tutte le persone che abbiamo incontrato e che ci hanno dato una mano – ha proseguito Franceschini – è stato veramente straordinario e, nonostante la grande fatica, ci ha caricato per proseguire alla grande nel nostro impegno. In particolare vogliamo ringraziare Paola, Giorgio e Renato dell’APSS che si sono resi disponibili e cortesi oltre i loro obblighi, dimostrando una sensibilità non comune, e naturalmente l’Azienda Provinciale che, con queste dismissioni, ci permette di condividere con molte persone il benessere di cui godiamo in Trentino e in generale nel nostro Paese».

I giocattoli raccolti provengono invece in gran parte dai progetti di educazione al riciclo e all’ambiente portati avanti da FantAmbiente che, con la passione di Chiara e la mascotte Carlotta, ottengono la duplice vittoria di condividere un percorso ecologico con i bambini delle nostre scuole e far felici tanti altri bambini al di là dell’Adriatico. Mentre molto abbigliamento è stato donato dalla Ronda della Carità di Verona che, già da qualche anno, contribuisce ai progetti di solidarietà in Kosovo: «Da un bell’incontro in una scuola superiore di Verona – ha affermato Franceschini – è nata un’amicizia e siamo veramente contenti che il caso ci abbia messo in contatto con persone come Rino Allegro che stimiamo e apprezziamo molto per l’impegno nella sua città».

Il camion solidale continuerà il giro per l’Italia per raccogliere, tutti gli aiuti che soci, amici, organizzazioni di volontariato, desiderano far pervenire in Kosovo per poi riprendere, a fine settimana, la via del mare verso l’Albania e quindi verso il Kosovo.

[vedi il video di Trento]

 

DSC02315

con Chiara di FantAmbiente, una collaborazione che si è trasformata nel tempo in amicizia.

DSC02319

inizia il carico a Trento

DSC02317

… la Valsugana e l’inizio dell’alba …

dsc02335

a Verona con Rino Allegro e gli amici de La Ronda della Carità

 

Vuoi dare una mano a raccogliere o vuoi donare qualcosa?

Puoi contattarci all’indirizzo beloverevolution [at] gmail.com o al numero +39.335.7022607

In Kosovo occorre tutto ma le nostre priorità riguardano:

  • Cibo in scatola, tonno, carne, fagioli, ceci, piselli, olio di semi
  • Pannoloni per incontinenza e materiale sanitario (NO Medicinali)
  • Materiale didattico, quaderni, penne, colori, album da disegno
  • Giocattoli
  • Abbigliamento invernale
  • Stufe e/o radiatori
  • Coperte, piumoni, materassi, elementi di arredo

NOTA BENE: un trasporto solidale non è un modo per vuotare le cantine, ma un concreto aiuto alle popolazioni sofferenti, cerchiamo quindi prodotti nuovi o in ottimo stato.

Ci vediamo a casa vostra, per ricordare, concretamente, a chi vive in Kosovo e Metohija, che non è solo

 

Rassegna Stampa

Puoi contattarci all’indirizzo beloverevolution [at] gmail.com o al numero +39.335.7022607

Footer