Mauretto porta il sorriso a chi soffre nelle Americhe

Mauro Lunelli, clown sulle orme di Patch Adams, viaggerà con mezzi di fortuna dall’Argentina agli Stati Uniti entrando in ospedali, orfanatrofi, carceri e favelas

“Viaggio pazzo clown – Agamos sonreir al Mundo”. Lo ha chiamato così, Mauro Lunelli, clown in arte Mauretto, il viaggio che dal prossimo 7 novembre, per la durata di 10 mesi, lo porterà assieme all’amico clown argentino Santiago Fagnani, in arte Santi, da Ushuaia, la città alla “fin del mundo” nell’estremo sud dell’Argentina, al West Virginia negli Stati. Un viaggio, questo dei due clown umanitari, che li condurrà a portare il sorriso, la gioia, il divertimento e felicità a chi soffre, anche a ragazzi, giovani e adulti costretti in orfanatrofi, ospedali, carceri, Mauretto 250favelas al di là dell’Oceano. Il viaggio e le finalità di quella che si può tranquillamente definire un’impresa, sono state illustrate venerdì sera in sala polivalente all’Apsp S. Spirito con filmati e slide da Mauro Lunelli, 34 anni di Bosco di Civezzano, impiegato alla Cassa Rurale di Pergine, che si definisce uno dei tanti volontari seguaci del medico statunitense Patch Adams nelle sue missioni umanitarie. Mauro è il fondatore di un gruppo di volontari in Trentino chiamato “Bau sette”, con il quale opera negli ospedali, alla casa di riposo di Pergine e all’Hospice di Trento, oltre che in altri ospedali dell’Italia, per portare il sorriso a chi soffre. Santiago Fagnani, Santi, è un artista di strada argentino, clown e attore in una grande compagnia di Buenos Aires, ambasciatore del sorriso in ambienti e situazioni di difficoltà. Mauretto e Santi si sono incontrati nel 2008 durante il viaggio di volontariato a Belen nel cuore dell’Amazzonia peruviana. Diventati amici hanno sviluppato uno stile molto efficace di attivismo nella comunità attraverso la gioia, l’impegno compassionevole con i bambini e persone di tutte le età. La loro convinzione è sostenuta dalla volontà di creare un modo di vita e di sostegno innovativo, per costruire una società sana attraverso manifestazioni ed episodi di improvvisazione spontanea, per dar vita a relazioni gioiose tra le persone, coinvolgendo ogni individuo con la sua unicità e bellezza. Il clown Mauretto, che mentre parla ha accanto il porcellino di gomma rosa che ha chiamato Trudy, “mascotte” che lo accompagna e lo aiuta nelle uscite umanitarie, ha descritto questo suo viaggio. «Il nostro viaggio pazzo ci porterà dall’ospedale più meridionale del Sud America e del Mondo di Ushuaia fino all’unico ospedale gratuito degli Stati Uniti, a Hillsboro in West Virginia. Migliaia di chilometri che faremo con tutti i mezzi possibili, a piedi, in bici, in treno, in barca, autobus e altri mezzi di fortuna, per la durata di circa 10 mesi». Da Ushuaia si dirigeranno, infatti, verso Buenos Aires, continuando poi verso il Cile, la Bolivia e il Perù. Di seguito tappe in varie realtà del Brasile, proseguendo quindi in Venezuela, Ecuador, Colombia, Nicaragua e in Messico, e da qui entreranno ngli Stati Uniti, attraversandolo fino a concludere il viaggio a Hillsboro nel West Virginia.

di Fernando Valcanover

PERGINE

da: Trentino, 27 ottobre 2013

2013 10 27 - Trentino - Mauretto porta il sorriso

Footer