Forum sulla Cooperazione

LOVE ha partecipato ai due giorni di incontri, dibattiti, proposte, che hanno coinvolto il mondo della Cooperazione italiana. Un momento di rilancio, nella visione del Ministro Riccardi, del settore e del ruolo dell’Italia nel mondo. Critiche per la mancanza di risorse.

Milano, 2 ottobre 2012 14:57 – (BeLoveRevolution) – Si è concluso oggi a Milano l’affollatissimo Forum sulla cooperazione internazionale. Rivolto nelle intenzioni del ministro ad ascoltare la voce del mondo del volontariato e di chi nella Cooperazione lavora, tutti con la ferma intenzione di far diventare senso comune un concetto semplice: fare Cooperazione non è un lusso, ma una convenienza.

Parterre d’eccezione e grandi proclami per quello che, tutto il mondo del volontariato si auspica, non sia solamente un sasso nello stagno delle belle intenzioni.

Il Presidente Napolitano, intervenendo ieri mattina all’apertura dei lavori si è augurato che «pur con i ben noti e inaggirabili vincoli alla spesa pubblica, il governo possa dedicare alla cooperazione allo sviluppo risorse adeguate, ponendosi il traguardo di un graduale riallineamento dell’Italia agli standard internazionali, invertendo la tendenza degli ultimi anni». Indicando poi la cooperazione  come “politica estera nel senso piu’ nobile della parola”.

Mario Monti che ha sottolineato come «la politica estera e la politica interna sono sempre meno separabili se vogliamo essere un Paese che vive la propria integrazione nel mondo con confidenza, capacità di apporto e non paura».

Anche il Ministro Riccardi, padrone di casa e promotore della grande iniziativa, ha spiegato che «La crisi della cooperazione riguarda tutti ed è un danno per l’Italia nel mondo e non può essere spiegata solo dalle eccezionali circostanze macro, perché altri Paesi hanno ridotto le risorse per la cooperazione meno di noi». Concludendo inoltre che «c’è stato un silenzio anche della politica».

Non sono però mancate le critiche. E’ il caso di Aibi che, in un comunicato a firma del responsabile Marco Griffini, scrive a chiare lettere: «La sfida del ministro Riccardi: fare ancora più cooperazione, ma senza soldi… E così il Forum diventa una “barzelletta”».

 

link: http://www.forumcooperazione.it

Footer