Vidovdan – Видовдан

Riva del Garda, 28 giugno 2012 10:55 – (BeLoveRevolution) – Il 28 giugno in tutta la Serbia si festeggia il Vidovdan (in serbo: Видовдан), la ricorrenza religiosa in cui ricorre la memoria del martirio di San Vito osservato dalla Chiesa ortodossa serba il 15 giugno del Calendario giuliano, che corrisponde al 28 giugno del nostro Calendario gregoriano. Il Vidovdan è anche una ricorrenza storica importantissima per la cultura e lo spirito serbi: fu proprio il 28 giugno, infatti, che nel 1389 si combatté la battaglia di Kosovo Polje contro l’Impero Ottomano in cui tutta la nobiltà serba si immolò al seguito di re Lazar. Nella stessa battaglia, che modificò il nome dell’intera regione, perse la vita anche il sultano turco, Murad I.

Presso il Monumento di Gazimestan, a nord di Pristina, si ricorderà oggi la battaglia e il sacrificio di Re Lazar con una messa solenne.

Il 28 giugno sembra essere proprio una data topica per i serbi, infatti:

  • è il 28 giugno 1914 quando, a Sarajevo, Gavrilo Princip compie l’attentato che provocherà la morte dell’Arciduca Francesco Ferdinando d’Austria erede al trono dell’Impero Austro-Ungarico e di sua moglie la Duchessa Sofia. Sarà la miccia che farà scoppiare la prima guerra mondiale.
  • il 28 giugno 1921, il Re serbo Alessandro I di Jugoslavia promulga la Costituzione del Regno dei Serbi, Croati e Sloveni, passata alla storia come la Costituzione del Vidovdan (Vidovdanski usta.)
  • il 28 giugno 1948, il Cominform pubblica, su iniziativa dei delegati del suo Soviet: Shdanov, Malenkov e Suslov, la “Risoluzione sullo stato della Lega dei Comunisti Jugoslavi” condannandone la loro “leadership” – ciò comportò la rottura finale tra Unione Sovietica e Jugoslavia.
  • il 28 giugno 1989, — nel 600º anniversario della Battaglia di Kosovo Polje — il leader serbo Slobodan Milošević tiene il famoso discorso sull’origine serba del luogo dove è stata combattuta la storica battaglia.
  • il 28 giugno 1990, un progetto di revisione della Costituzione Croata, che elimina il riferimento ai Serbi come popolo costitutivo della costituenda nazione di Croazia, viene rivelato dal Presidente croato Franjo Tuđman.
  • il 28 giugno 2001, il vecchio leader Milošević viene trasferito in stato di arresto presso l’Aja per affrontare il processo per crimini contro l’umanità. (Morirà in prigione.)

Leave a Reply

Footer