Kosmet. A Torino per un incontro culturale e benefico

Sacile, 28 maggio 2012 6:15 – (BeLoveRevolution) – Il 10 di questo mese, presso il Circolo Privato “La Limonaia” di Torino si è tenuta una serata di beneficenza per raccolta fondi a sostegno di una pluralità di progetti che passano sotto il titolo di “Accendiamo la Speranza – in sostegno alle minoranze del Kossovo e Metochia”. L’incontro, oltre ai volontari del progetto, ha visto la presenza dei maggiori esponenti della Chiesa Ortodossa di Torino, giornalisti che si dedicano alla cooperazione, autorità e personalità del mond interessate al problema delle minoranze Serbe nel Kossovo.

La serata è stata aperta dal Coro “Irini Ensamble” che ha eseguito musiche bizantine, seguito poi da una Tavola Rotonda moderata dal dr. Augusto Grandi de Il Sole 24 Ore ; il Coordinatore di Sol-Id. per il Piemonte Marco Racca e Fabio Franceschini, responsabile di LOVE onlus, sono intervenuti illustrando le attività che si stanno facendo, i progetti in corso e quelli futuri. Hanno poi preso la parola dando una testimonianza diretta dei problemi e della situazione in quella martoriata  regione : Padre Iossif Restagno del Patriarcato di Costantinopoli, Padre Ambrogio Cassinasco del Patriarcato di Mosca, Padre Gheorghe Vasilescu e Padre Losu per il Partriarcato di Bucarest.

Tutti hanno evidenziato la difficile situazione in cui versa la minoranza serba che è costretta in quella che sembra senza dubbio un’operazione di epurazione etnica, un autentico genocidio silenzioso, dimenticato dall’Europa per scelte politiche estranee agli stessi interessi europei. La Tavola Rotonda è poi proseguita con gli interventi del giornalista Enrico Vigna, impegnato da anni nella regione e in Serbia, del Prof. Riccardo Scarpa, Vicepresidente della Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo  e del Presidente delle Reali Guardie d’Onore al Pantheon  Comm. Ugo d’Atri che hanno portato l’adesione e il sostegno a quanto espresso impegnando le loro Associazioni a un fattivo sostegno del progetto “Accendiamo la Speranza”. 

La serata è proseguita con una cena di beneficenza durante la quale sono state condivise le dell’ultimo Viaggio di Solidarietà di ALS nella regione. A lato della serata si è svolta una vendita di prodotti dell’artigianato serbo proveniente dalle enclavi di Kosovo.

[Galleria di immagini su FB]

Leave a Reply

Footer