Terzi Sant’Agata: “Serbia in Europa. Basta condizioni”

Roma, 25 gennaio 2012 15:15 – (BeLoveRevolution) – «Bruxelles non imporrà nuove condizioni alla Serbia» e I Balcani occidentali “appartengono all’Europa”. Al termine dell’incontro tra il ministro degli Esteri Giulio Terzi con il collega serbo Vuk Jeremic la posizione dell’Italia è netta, anche in considerazione del prossimo vertice italo-serbo che si terrà a marzo a Belgrado.

Quanto alla questione Kosovo, Terzi ha puntualizzato che le condizioni poste dall’UE alla Serbia nel negoziato per l’adesione “sono chiare” e «La comunità internazionale dovrebbe evitare ogni discussione autonoma su questa questione che possa ingenerare l’idea nell’opinione pubblica balcanica che l’Europa voglia imporre nuove condizioni». Una posizione ben lontana dall’intrasigenza tedesca della cancelliera Merkel, da sempre sostenitrice dell’indipendenza della provincia serba, in una visione destabilizzatrice dell’intera area, sul modello del romano dividi et impera.

«Oggi e’ stato il primo passo dell’organizzazione del vertice. Siamo ansiosi di ricevere il presidente Monti e altri membri del governo» ha affermato Jeremic riferendosi al vertice intergovernativo tra Italia e Serbia piu’ volte rinviato.

Nel corso dell’incontro è stata inoltre sottolineata l’intensità dei rapporti tra Italia e Serbia, con particolare riferimento all’ulteriore crescita dell’interscambio commerciale (+17% nel 2011) e con nuove prospettive di investimenti italiani nel settore delle infrastrutture, delle energie rinnovabili e dell’agroalimentare.

Leave a Reply

Footer