Accendiamo la Speranza

Numero progetto: 01
Progetto: Accendiamo la Speranza
Regione: Kosovo e Metochia
Località: diverse nella regione
Numero beneficiari: diverse centinaia
Scopo: coordinare e promuovere gli aiuti e l’interesse verso la regione e le minoranze di Kosovo
Stato del progetto: CONLCUSO

spazio

Chi, cosa e come

ACCENDIAMO LA SPERANZA” (sigla “ALS”) ha rappresentato un coordinamento di soggetti privati e associazioni che ha promosso iniziative culturali e progetti di azione concreta a favore delle minoranze di Kosovo e Metochia da dicembre 2009 a dicembre 2012. Al progetto e al coordinamento hanno aderito, per diverso tempo e qualità nello sforzo, singoli individui, associazioni, enti e società.

Nella cornice del progetto si sono sviluppate diverse azioni specifiche e mirate: dalla fornitura di generatori elettrici all’allestimento di aule multimediali; dalla fornitura di materiale medico all’organizzazione di tornei sportivi.

L’idea nasce nel 2009 e diventa operativa nel corso del 2010 con i primi contatti con le realtà ancor oggi interessate dai benefici del progetto e il primo viaggio di solidarietà, compiuto a cavallo tra il 2010 e il 2011.

Il coordinamento tra i diversi soggetti coinvolti è stato svolto da LOVE onlus, che ha focalizzato gli sforzi nello sviluppare e migliorare l’apporto e le potenzialità solidali di Accendiamo la Speranza.

L’adesione al progetto, nelle sue finalità solidaristiche e info-formative, è stata libera, gratuita e non sottoposta a particolari vincoli burocratici o gerarchici: l’obiettivo finale è sempre stato infatti quello di essere utili a persone in difficoltà e la strategia seguita è quella secondo la quale ogni aiuto è ben accetto e tutti potevano contribuire in una qualche misura.

spazio

I progetti realizzati

Nel corso dei tre anni sono tantissime le cose fatte, le persone aiutate concretamente e soprattutto le persone che con slancio e cuore si sono fatte coinvolgere per dare una mano in KiM. Ecco un piccolo elenco delle iniziative principali:

 

LUCE PER IL KOSMET

Obiettivo: fornitura di due generatori da 20kw cadauno alla scuola di Osojane e l’ospedale di Silovo

 

COMPUTER PER IL KOSOVO

Obiettivo: fornitura di tre aule informatiche per la scuola di Osojane, di Zupce e Vrbovan

 

AULA MULTIMEDIALE

Obiettivo: fornitura di un’aula multimediale (proiettore, lettore DVD, casse e telo) alla scuola di Osojane. I fondi necessari all’acquisto del materiale sono stati raccolti attraverso l’organizzazione di un torneo di calcetto

 

AMBULANZA PER SILOVO

Obiettivo: grazie al dono della Croce Verde di Villadossola è stato possibile fornire un’ambulanza all’ospedale di Silovo

 

TORNEO DELL’AMICIZIA

Obiettivo: organizzazione della I edizione del Torneo Sportivo dell’Amicizia Italo-Serba presso Kosovoska Mitrovica

 

UN SORRISO PER JOVANKA

Obiettivo: sostegno alla famiglia per il reperimento di cibo per celiaci e alle spese di mantenimento del piccolo Jovan

Stato del Progetto: IN CORSO – PERPETUO [clicca qui visitare per la pagina dedicata]

 

ALL’ASILO DI SARKO LANE

Obiettivo: fornitura di lettini e materiali per l’asilo di Sarsko Lane

 

RACCOLTA MATERIALI

Attuata in moltissime città italiane. Abbiamo raccolto: materiale scolastico per gli studenti le scuole (penne, matite, colori, pastelli, pennarelli, quaderni, blocchi da disegno, block notes, gomme, ecc.); materiale scientifico per le scuole (computer, lavagne, proiettori, materiale vario per lo studio delle scienze, ecc.); materiale sportivo (palloni per tutte le discipline, racchette da tennis, completi sportivi, attrezzatura per palestre e campi da gioco, ecc.); materiale medico e medicinali (in particolare: soluzione fisiologica, deflussori, lacci emostatici, aghi a farfalla G21 e G23, garze, siringhe, ceftriexone e analgesici, antibiotici, penicillina, brufen, sulfamidici-sulfonamidi, cefalosporine, spasmolitici, diciofenac, sciroppi per bambini, antireumatici, corticosteroidi inalatori, broncodilatatori, antiallergici, antibatterici, ingessature, …); cibo per celiaci; abbigliamento nuovo o in ottimo stato per adulti e bambini … e in generale “tutto” … accordandosi prima.

spazio

Documenti e pieghevoli illustrativi

Per spiegare  e promuovere le iniziative di Accendiamo la Speranza … con il motto: “Aiutaci ad aiutare”:

Scarica la presentazione del progetto (versione 5/2012)

Scarica il pieghevole dell’inziativa (versione 06/2012)

Scarica il resoconto grafico totale

Scarica il resoconto grafico di quanto fatto nel 2012

 

 

spazio

spazio

Soggetti coinvolti nelle azioni

Nel corso del tempo, molti hanno dato un contributo, con diversa forma ed entità al progetto. Ci fa piacere in questa sede ricordarli e ringraziarli tutti.

IN ORDINE ALFABETICO (elenco aggiornato a dicembre 2012)

  • Ambasciata d’Italia a Pristina
  • Ambasciata della Repubblica di Serbia a Roma
  • Amici di Decani– Associazione Culturale (Roma)
  • ANTEAS – Ass.ne Nazionale Terza Età Attiva e Solidale
  • Barbara onlus – Associazione di Volontariato (Udine)
  • Body Center Club (Aviano)
  • Comunità Giovanile – Ass.ne Promozione Soc. (Busto Arsizio)
  • Condor – Gruppo Sportivo (Azzano X)
  • Coop. Service “Noncello” – Roveredo in Piano
  • Croce Rossa Italiana
  • Ditta Giuliani – Trento
  • ENEL SpA
  • Hell’s Angels – gruppo motociclistico (Padova)
  • Hotel Antoniano – Abano Terme
  • Hotel Atlantic – Abano Terme;
  • Hotel President – Abano Terme
  • Istituto Specialità Terapeutiche srl – Calenzano (FI)
  • Messaggero Veneto – redazione di Pordenone
  • Ministero per il Kosovo e Metochia – (Belgrado)
  • Moretti SpA – Meleto Cavriglia (AR)
  • Provincia Autonoma di Trento
  • Ronda della Carità – Verona
  • Spartan Powerlifting – Palermo
  • Stile Italiano SRL – Abano Terme
  • TRC Candiani SpA – tessitura in Robecchetto (MI)
  • Unifarm – Trento

Oltre alle organizzazioni sopra citate, un particolare ringraziamento va rivolto, per l’aiuto, il sostegno e l’impegno profuso, a: Leandro Chiarelli, Firenze; Giorgio De Rocchis, Roma; Lieta Zanatta, San Polo di Piave; Fernanda Trentin, Abano Terme; Giorgio Martini, Cembra.

spazio

Un grande “grazie” a…

Le iniziative di “ACCENDIAMO LA SPERANZA” sono state realizzate grazie all’impegno di una pluralità di persone che, in diversi ambiti, situazioni e momenti, si sono impegnate o hanno contribuito nel rendere possibile un momento di concreto sostegno ai progetti intrapresi. Grazie a tutti!

spazio

Gallery

Alcuni dei momenti di Accendiamo la Speranza…


Osojane, 18 aprile 2011. La consegna dei computer ai bambini della scuola del paese per la realizzazione del primo laboratorio di informatica


Silovo, 19 agosto 2011. Il generatore installato presso l’ospedale di Silovo, realizzato grazie al progetto “Luci per il Kosovo”

.
Vrbovac, 28 settembre 2011. La consegna del materiale scolastico e sportivo ai bambini della scuola elementare del paese.


Venezia, 18 dicembre 2011. Padre Sava e il Generale Errico poco prima dell’incontro pubblico sul Kosovo organizzato presso il Circolo Ufficiali della Marina Militare Italiana, al quale partecipò anche il prof. Massimo Cacciari. Numerose furono le iniziative promosse su tutto il territorio italiano per promuovere le iniziative solidali del progetto ALS.


Monastero di Visoki Decani, 7 gennaio 2012. L’incontro con il Presidente della Repubblica di Serbia Boris Tadic, in occasione del Natale ortodosso.


San Quirino, 27 luglio 2012. I lettini per l’asilo di Sarsko Lane e il resto del materiale inbancalato e pronto per essere spedito in occasione del viaggio di agosto 2012.


Pordenone, 17 dicembre 2012. Ogni anno ALS ha promosso il Natale Solidale, per raccogliere fondi e promuovere le iniziative del progetto. Anche nel 2012 le iniziative sono state numerose, qui un momento dei Mercatini Solidali di Pordenone. Sempre nella stessa città si è tenuto un importante convegno con Padre Andrej, Massimo Cacciari e Andrea Marcigliano.

Footer